In claris non fit interpretatio

Cercando disperatamente di analizzare il decreto del “fare”, come lo hanno denominato, nella ricorrenza di Lorenzo Santo, dopo una serie di rimandi, rinvii, commi aggiunti e modificati, mi sono imbattuta nella mirabolante dimostrazione dell’impossibilità di poter lavorare con criterio a fronte delle attitudini manifeste del legislatore degli anni nostri.

Nonostante il Corriere e gli articoli di Rizzo, Stella e Panebianco, la burocrazia nulla può di fronte a questa dimostrazione di capacità.

L’articolo è il 71 del CAD (Codice Amministrazione Digitale, D.lgs. 82/2005).

Il testo illuminante, che dovrebbe spiegare quali regoli tecniche debbano soccorrere nella comunicazione tra pubbliche amministrazioni (per intenderci, si parla dell’abolizione del fax come riportato dai media con le fanfare dle caso) è questo:

1. Le regole tecniche previste nel presente codice sono dettate, con decreti del Presidente del Consiglio dei Ministri o del Ministro delegato per la pubblica amministrazione e l’innovazione, di concerto con i Ministri competenti, sentita la Conferenza unificata di cui all’articolo 8 del decreto legislativo 28 agosto 1997, n. 281, ed il Garante per la protezione dei dati personali nelle materie di competenza, previa acquisizione obbligatoria del parere tecnico di DigitPA. 1-bis. COMMA ABROGATO DAL D.LGS. 30 DICEMBRE 2010, N. 235. 1-ter. Le regole tecniche di cui al presente codice sono dettate in conformita’ ((ai requisiti tecnici di accessibilita’ di cui all’articolo 11 della legge 9 gennaio 2004, n. 4,)) alle discipline risultanti dal processo di standardizzazione tecnologica a livello internazionale ed alle normative dell’Unione europea. 2. Le regole tecniche vigenti nelle materie del presente codice restano in vigore fino all’adozione delle regole tecniche adottate ai sensi del presente articolo.

Ecco. Quando cade la stella stasera, se proprio non avete un altro desiderio, ve ne suggerisco uno.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inserisci il risultato dell\'operazione *